martedì 7 febbraio 2017

Golden Axe: epicità in copertina


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Ricorderete che in passato vi fatto la classifica dei miei picchiaduro a scorrimento preferiti, e che nel post precedente vi ho fatto un pippone sul più grande di sempre, Golden Axe.

Che ne dite adesso di fare un giro nell'epicità sword&sorcery della saga, dando un'occhiata alle copertine dei videogiochi?




Golden Axe per Commodore 64. C'era pure il poster, l'avevo appeso in camera. L'epicità.

Subito seguita dall'orrore: Golden Axe C64 versione USA. Mai visto niente di più brutto?

Anche quella per Master System non era tutta sta bellezza, ma comunque meglio della media delle cover della console afflitta dalle peggiori copertine di sempre.

Torniamo alla decenza con la cover per Megadrive (EUR)...

... per Genesis (USA)...

... e la versione giapponese, sempre per Mega Drive. Dai, è epica. Peccato che Ax Battler sia in tutte e tre le versioni diventato misteriosamente biondo, e che nella copertina giapponese sia diverso dal fronte al retro.

Di nuovo epico il disegno per la versione europea di Golden Axe II, peccato per Ax Battler che maneggia la spada come se stesse porgendo un mazzo di fiori.

Ma nella versione giapponese gli è andata peggio, visto che è tornato biondo.

Golden Axe Warrior per Master System, rientra nella media di cui parlavamo prima.

A differenza della splendida copertina di Ax Battler: A legend of Golden Axe per Game Gear, disegnata da Julie Bell.

La versione giapponese, invece, proprio non l'ho capita. Ma non ho neanche mai giocato il gioco.

Golden Axe: The revenge of Death Adder è uscito solo per la sala giochi, ma esiste questa cover di una versione per Saturn mai realizzata. Niente male, direi.

Golden Axe III, questa è la versione giapponese ma in quella occidentale è stato usato lo stesso disegno.

C'è anche questa cover disegnata da Boris Vallejo (marito della Julie Bell di cui sopra), poi scartata, chissà perché. 

Golden Axe: The Duel per Saturn, versione americana...


Versione europea (questa mi piace)...

...e, ehm, ehm, la versione giapponese, che ci riporta negli abissi dell'orrore.

Cover cartoonesca per l'orrido Golden Axe nella versione Sega Ages 2500.

Ed ecco le cover per le varie versioni di Golden Axe: Beat Rider.






Beh, questa non è male.
 Allora, sono riuscito a farvi respirare un po' di epicità? Vi è venuta voglia di fare una partita?

Nel prossimo post vi farò vedere un po' di fan art dedicate al gioco culto delle mazzate!

Il Moro

4 commenti:

  1. Ebbè, c'è sicurmente molto di Conan il Barbaro in certe illustrazioni, e ci sta; qualcosa di giapponese non è lontana da alcune copertine di opere come Bastard!!.
    Amo le illustrazioni e le cover dei videogames anni '80, perché ovviamente poi la grafica vera era completamente diversa da ciò che vedevi sullo scaffale... Bisognava riuscire a far sognare il giocatore.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, spesso ti facevi certe illusioni... :-)

      Elimina
  2. Gioco bellissimo, che ho giocato principalmente nella conversione ( peraltro piuttosto buona) per Amiga 500.
    Ci ho giocato giusto qualche settimana fa, ma devo ammettere che l'ho trovato molto più difficile di quanto lo ricordassi.
    Molto belle anche le illustrazioni, anche se la copertina di Barbarian e relativo seguito con le tettone in copertina rimangono imbattibili ai miei occhi. :-P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;